La nuova frontiera nella chirurgia del pavimento pelvico e delle sue alterazioni funzionali passa immancabilmente per le recenti acquisizioni, utilizzando materiali protesici a buona compatibilita' ed ottimo aggancio a strutture portanti del pavimento stesso.
Tutto cio' fa sì che spesso si e' in grado di ripristinare non solo il sostegno ma anche la funzionalita' di questo complesso apparato fascio-muscolo-connettivale che viene univocamente denominato "pavimento pelvico".
Nella fattispecie,alcune patologie come l'incontinenza urinaria da sforzo, il cistocele, il prolasso di volta vaginale (dopo isterectomia) e il rettocele con o senza turbe defecatorie possono rispettivamente trovare  grande giovamento da questo tipo di chirurgia riparatrice.

Vediamo alcuni esempi:

Incontinenza urinaria da sforzo:


amaca protesica(sling) sottouretrale con stabilizzazione della uretra stessa e ripristino pressoche' completo della continenza.

2

Cistocele:

applicazione di rete prolenica a quattro agganci (2 rispettivamente ai motturatori e 2 ai lig sacrospinosi attraverso la fossa paravescicale) con conseguente sollevamento della base della vescica  ed ottimale correzione del segmento anteriore.

3

Prolasso di volta vaginale (dopo isterectomia):


aggancio anteriore ed apicale ai lig sacrospinosi ovvero aggancio posteriore  a seconda del caso.

4

Rettocele:


aggancio posteriore ai lig sacrospinosi ore 5/ore 7 con sollevamento del fornice vaginale posteriore e colpopessi (scomparsa del colpocele posteriore e miglioramento della sintomatologia ostruttiva ove richiesto).

Questa nuova interpretazione terapeutica dei difetti del pavimento pelvico va sicuramente adattata al singolo caso e, dopo attenta selezione, va riservata ai casi di recidiva dopo chirurgia di prima istanza ed alle situazioni in cui il tessuto nativo resta troppo debole per una adeguata restaurazione tissutale e/o funzionale.
Va evidenziato altresì che in nessun caso può prescindere dalla chirurgia tradizionale che resta ampiamente indicata ed operativa nei casi suscettibili di sola riparazione fasciale o per contro nei prolassi completi dell'utero (terzo quarto grado) in cui nulla può evitare una chirurgia demolitiva.

Chirurgia riparativa protesica nelle alterazioni del pavimento pelvico (approccio transvaginale)

Surgery Team Torino - Portale Chirurgia Laparoscopica Piemonte
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O

Chirurgia plastica e ricostruttiva

O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
Dott. Barbero Lorenzo
O

Chirurgia laparoscopica

Informazioni utili

Chirurghi specialisti

A cura del Dott. Michelangelo Sommo

Surgery Team Torino - Portale Chirurgia Laparoscopica Piemonte
Surgery Team Torino - Portale Logo

Dott. Michelangelo Sommo @2012 Tutti i diritti riservati

Design by:
Picta Manent web studio
Surgery Team Torino